Archive for September, 2009

In vendita la casa di Cruto

PIOSSASCO – La casa di Alessandro Cruto, l’inventore piossaschese della lampadina elettrica, è in vendita presso un’agenzia immobiliare di via Palestro. La splendida villa di 350 mq con torretta ubicata in un bel parco lungo via Torino, risale al 1871 e fu costruita dai Cruto che erano allora capomastri e muratori. Un’altra casa costruita dai Cruto, sempre con torretta, si trova a Piossasco nella via omonima, dove fino al 1959 abitava un bis nipote di Cruto dallo stesso nome. Un’altra residenza dei Cruto, vagamente Liberty, è in via Nazario Sauro.

La proprietà chiede 695.000 euro per i 16 vani con dipinti murali interni, disposta su tre livelli, con cantina con soffitto a volte basse, oltre ad un basso fabbricato di 150 mq, un magazzino, una tavernetta, un parco di pertinenza di circa 1.300 mq e un viale alberato.

È nel basso fabbricato che Alessandro Cruto allestì il suo primo laboratorio quando era ancora alla ricerca del diamante artificiale e poi del filamento di carbonio per la sua lampadina. L’11 settembre 1880 la lampadina Cruto fu perfezionata a Piossasco dimostrandosi superiore per durata e resa ad altre che ricercatori stranieri, Edison compreso, avevano realizzato. La villa di via Torino fu anche la prima sede della società “A. Cruto e comp” prima del trasferimento ad Alpignano in uno stabilimento a fianco della Dora.

Nel Piano regolatore “Villa Cruto” è tutelata come edificio di pregio storico ambientale e le norme consentono la ristrutturazione purché si salvaguardino gli elementi decorativi esterni e le facciate restino inalterate

fonte:ecodelchisone.it

Chicago: in vendita la villa attigua alla residenza degli Obama, boom di offerte

WASHINGTON (USA) – Vendesi villa con vista sulla residenza di Obama. Non a Washington, non con vista sulla Casa Bianca. Ma a Chicago, la città del presidente, con vista sulla casa che ha conservato. Anzi, con molto più che la vista. La villa in vendita fiancheggia la residenza Obama e ne condivide la recinzione del giardino. Dalle sue finestre, a una decina di metri di distanza, si vede tutto ciò che avviene dentro la residenza presidenziale. Inclusi gli agenti del servizio segreto che la presidiano.

fonte:corriere.it

Condominio, i poteri (limitati) dell’Amministratore

Vi scrivo la seguente per porvi un quesito.
Vivo in un condominio. Un bel giorno un condomino con il benestare dell’amministratore si è impossessato di un locale sociale.
L’amministratore spiega il tutto dicendo che ha il potere conferitogli dall’assemblea condominiale tenutasi anni fa, che stabilisce di affittare ai soci della cooperativa le botteghe sociali anche senza alcuna comunicazione agli altri condomini.
Inoltre, sempre tacitamente, l’ex amministratore aveva cambiato la qualifica di botteghe in servizi sociali per far pagare meno ICI.
Comunque l’amministratore ha dato il consenso senza informare nessuno e concordando un importo di 170.00 euro di affitto per un’attività di odontotecnico e vendita di protesi dentarie.

La mia domanda è: possono costoro senza indire una riunione stabilire l’apertura commerciale di un servizio sociale e l’importo minimo mensile da pagare?
Attendo con molto interesse la vostra risposta cordiali saluti.

fonte:quotidianocasa.it

Vendita patrimonio di Area 24: il PD di Sanremo non ci sta

Area 24 spa, la società che sta realizzando la pista ciclabile ed il parco costiero, ha messo in vendita una parte del suo patrimonio, rappresentata dalle quattro ex stazioni di Ospedaletti, Taggia, Santo Stefano e San Lorenzo al Mare. La società ha adottato tale decisione perché ha contratto dei debiti per anticipare il denaro necessario a realizzare la pista ciclabile, in attesa che fossero erogati i finanziamenti statali, richiesti ed accordati”.

fonte:sanremonews.it

Prezzi delle case ancora in calo. Compravendite diminuiscono per il terzo anno consecutivo

Nei primi sei mesi del 2009 rallenta il calo dei prezzi delle case in Italia: -6,1%, in lieve miglioramento rispetto al primo trimestre 2009 che aveva registrato un calo su base annua del -7,8 per cento. È quanto emerge dall’analisi dell’ufficio studi Ubh (United Business Holding – holding di partecipazioni immobiliari fondata nel 2004 grazie a una joint venture paritetica con il gruppo Gabetti) che ha pubblicato un’analisi, aggiornata a settembre, sulle tendenze e le previsioni relative al mercato immobiliare residenziale italiano.

fonte:ilsole24ore.com

I prezzi di vendita delle abitazioni calano del 6,1%

La fase di aggiustamento dei prezzi continua anche nel primo semestre, l’incidenza di perdita di valore degli immobili in questa prima parte del 2009 è stata però attutita da un tasso di inflazione vicino allo zero. Il mercato del prodotto obsoleto e da ristrutturare sconta maggiormente la debolezza della domanda e i prezzi offerti vengono mediamente trattati sino ad arrivare al 15% di ribasso (con punte del 20%) prima della chiusura delle transazioni. In molte aree urbane del Paese si è in pratica tornati ai livelli dei prezzi della prima metà del 2007. Sui prodotti ristrutturati, le correzioni sono minori, inferiori al 5,0% nominale annuale, ma, allontanandosi del centro verso la periferia delle principali città metropolitane, la media dei prezzi torna a far segnare dei ribassi vicini al 10,0%, soprattutto all’interno dei comuni dell’hinterland metropolitano dove è presente in maniera più accentuata l’attività edilizia delle nuove costruzioni.”, commenta Alessandro Ghisolfi, direttore dell’ufficio studi UBH.

fonte:trend-online.com

Un patrimonio in mano agli abusivi: ex complessi scolastici, caserme, ospedali, mercati.

Di seguito stabili e sigle degli occupanti.
I Municipio
In Via Vittorio Amedeo II, uno stabile di proprietà del Comune di Roma è stato occupato da Action. Via Carlo Felice, proprietà Banca d’Italia occupata da Action.
II Corso d’Italia, immobile dell’Inpdap, occupato dal Coordinamento lotta per la casa e dal Comitato obbiettivo casa.
III Immobile appartenente a privati in via Decreti, occupato da Esc, sigla di Action. Palazzo dell’ex sede dell’Ispettorato del lavoro. Via de Lollis 9, occupato da Action: Centro ippiogenico di proprietà della Regione Lazio, piazzale della stazione Tiburtina occupato da appartenenti al centro sociale Intifada.

fonte:iltempo.ilsole24.it

Milano prova a risalire la china

Eni (-0,2%) limita i danni grazie al lieve recupero del prezzo del greggio e alle indiscrezioni di stampa relative alle trattative con il fondo di private equity Klesch & Co. per la vendita della raffineria di Livorno.
Resiste anche Piaggio (-0,8%), confortata dal fatto che ad agosto la societa’ di Pontedera abbia visto crescere la quota di mercato in Italia nel settore motoveicoli dell’1,2% rispetto allo stesso mese del 2008: ora lo share e’ del 32,9%.
Debole Permasteelisa (-4%) dopo l’annuncio dell’acquisizione di un pacchetto di oltre il 61% da parte di Cima, veicolo controllato da Investindustrial, Andimahia (gia’ presenti nell’azionariato di Permasteelisa) e dal fondo di private equity Alpha a un prezzo pari a 13 euro per azione. Scattera’ ovviamente l’obbligo di opa sempre al prezzo di 13 euro.
In netto calo Risanamento (-5%) dopo che il Tribunale fallimentare di Milano ha concesso una proroga fino al 9 settembre per la presentazione del piano di salvataggio della societa’ immobiliare. La Consob ha infatti chiesto approfondimenti in merito alla richiesta da parte delle banche creditrici di esenzione dall’opa sul titolo.
Pochi minuti dopo l’apertura di Wall Street l’S&P 500 cede lo 0,2%, il Nasdaq e’ in pareggio.

fonte:finanza.lastampa.it

Immobili comunali, asta deserta

Claudia Sette CASTEL DI SANGRO Acquirenti cercasi urgentemente. E’ andata infatti deserta la serie di aste indetta dal Comune di Castel di Sangro per l’alienazione di parte del patrimonio pubblico. Nell’ambito di un programma finalizzato alla vendita di quegli edifici, terreni e stabili comunali considerati non più di interesse per la collettività, era stata avviata la procedura per loro alienazione a privati. Il tutto per una cifra complessiva di circa ottocentomila euro che la pubblica amministrazione avrebbe dovuto riversare in altri capitoli di investimenti. Progetti da rinviare dal momento che nessuno sembra essere stato interessato all’acquisto dei beni messi all’asta. In particolare, tra le varie proprietà figurano la sede della scuola elementare e due siti edificabili della frazione di Roccacinquemiglia, due piani di un’abitazione in via De Petra a Castel di Sangro e un fabbricato rustico.

fonte:iltempo.ilsole24.it

NEW YORK, IN VENDITA LA CASA PIU’ STRETTA, COSTA 3 MILIONI

Le dimensioni non sempre contano: la casa più stretta di New York è in vendita ad un prezzo tutt’altro che piccolo, 2,75 milioni di dollari. Situata in una strada residenziale del Greenwich Village la piccola ‘townhousè è larga poco meno di tre metri e si erge su tre piani, con una superficie di 140 metri quadri. La casa, costruita nel 1873 ha un grande passato alle spalle: le sue mura, infatti, hanno ospitato personaggi di grande rilievo come la scrittrice antropologa Margaret Mead, la poetessa premio Pulitzer Edna Millay e le stelle di Hollywood Cary Grant e John Barrymore. «Questa è la casa per chi vuole possedere un pezzetto di storia americana, di fascino e unicità», spiega Alex Nicholas, l’agente immobiliare che si occupa della cessione della palazzina. Dall’esterno la casa potrebbe dare un senso di claustrofobia, ma Stephen Balsamo, attuale proprietario, ha investito molti soldi per ristrutturarla, rendendola più spaziosa.

fonte:www.leggonline.it

Search
Archives

You are currently browsing the trattocasa.net blog archives for September, 2009.